Vai al contenuto principale
Coronavirus: aggiornamenti per la comunità universitaria / Coronavirus: updates for UniTo Community
Oggetto:
Oggetto:

Letteratura italiana C

Oggetto:

Italian literature C

Oggetto:

Anno accademico 2017/2018

Codice dell'attività didattica
L0548
Docente
Giovanni Barberi Squarotti (Titolare del corso)
Corso di studi
laurea triennale in Lingue e culture dell'Asia e dell'Africa
Anno
1° anno
Periodo didattico
Secondo semestre
Tipologia
Di base
Crediti/Valenza
12
SSD dell'attività didattica
L-FIL-LET/10 - letteratura italiana
Modalità di erogazione
Tradizionale
Lingua di insegnamento
Italiano
Modalità di frequenza
Facoltativa
Tipologia d'esame
Orale
Prerequisiti
Conoscenza della letteratura italiana al livello della scuola secondaria di secondo grado.
Oggetto:

Sommario insegnamento

Oggetto:

Obiettivi formativi

L'insegnamento si propone di introdurre lo studente alla conoscenza e alla comprensione degli autori trattati, delle opere prese in esame e del contesto storico-letterario, con attenzione particolare ai generi, ai linguaggi, allo stile, alle poetiche, ai rapporti con la tradizione. L'insegnamento è altresì finalizzato all'acquisizione delle competenze e degli strumenti teorici, metodologici e critici indispensabili per l'analisi testuale e per lo studio della letteratura in una prospettiva storico-filologica.

The course aims to introduce students to the authors and their works, as well as the historical and literary context in which these were produced. It will focus especially on genre, the use of language, style, poetics and the relationship with literary tradition. It will also provide students with the necessary theoretical, methodological and critical skills to carry out a close reading of literary texts, as well as to study literature from a historical and philological perspective.

Oggetto:

Risultati dell'apprendimento attesi

Al termine dell'insegnamento lo studente dovrà conoscere:

  • gli autori e le opere trattate, il contesto letterario in cui sono state elaborate, le principali istituzioni, forme ed espressioni della tradizione letteraria italiana nelle sue periodizzazioni.
  • gli strumenti basilari per la ricerca letteraria e per lo studio della letteratura.

Inoltre, lo studente sarà in grado:

  • di applicare conoscenze e strumenti acquisiti alla lettura dei testi e all'interpretazione generale dei fenomeni letterari;
  • di esporre, a partire da una riflessione autonoma e in forma coerente e appropriata, i concetti e le informazioni relative alla disciplina.

At the end of the course, the student is expected to know:

  • the authors and works that have been dealt with during the course, the historical and literary context, the main institutions, forms and genres of the Italian literary tradition within its periodizations.
  • the basic tools of literary studies and research techniques.

Besides, the student will be able to:

  • apply knowledge and acquired tools in order to carry out a close reading of Italian literary texts and interpret literary phenomena;
  • communicate, starting from an autonomous reflection and in an appropriate and coherent manner, concepts and data concerning the discipline.

 

Oggetto:

Modalità di insegnamento

Lezioni frontali della durata di 72 ore complessive.

Seventy-two hours of frontal lecture.

Oggetto:

Modalità di verifica dell'apprendimento

La verifica dell'apprendimento consiste in un esame orale con voto espresso in trentesimi.

La prima parte dell'esame (2-3 domande) riguarda la sezione istituzionale e storico-letteraria del programma dell'insegnamento ed è propedeutica alla seconda parte.

La seconda parte si svolge a partire dalla parafrasi e dal commento di un passo delle opere analizzate durante le lezioni. Lo studente dovrà inoltre dimostrare una buona conoscenza delle opere nel loro complesso dal punto di vista critico, esegetico e storico-filologico, oltre a possedere un'adeguata informazione sul periodo della letteraratura italiana in cui esse si collocano, anche attraverso lo studio dei testi indicati in bibliografia.

Sono tenuti in considerazione la chiarezza dell'esposizione, la capacità discorsiva, la proprietà linguistica e terminologica.

È prevista una prova scritta riservata agli studenti frequentanti (limite massimo di assenze: 30% delle lezioni), che si svolge al termine del corso e, se superata, garantisce l'esonero dalla parte 1) del programma.

The assessment is made on the basis of an oral examination (top grade: 30/30 cum laude; passing grade: 18/30).

The first part of the examination (2-3 questions) concerns the literary institutions and the historical section of the program of the course; students must pass this part of the examination to go on to the second part.

The second part is the paraphrasing of a passage from the works analysed during the course, followed by a detailed comment. Students are also asked to show their knowledge of the whole work from a critical, exegetical and philological point of view, alongside a good familiarity with the broader historical-literary context within which the work was written.

Clearness of exposition, pertinence of language and terminology competence are taken into account for the assessment.

A written test about the part 1) of the programm is provided at the end of the lessons only for attending students (at least 70% of the lessons); the students who pass this test are exempted from the part 1) at the oral examination.

Oggetto:

Programma

1. Istituzioni e storia della Letteratura italiana (dalle origini al Rinascimento).

  • autori e testi
  • periodizzazioni
  • generi letterari e forme metriche

2. 

I Poemi conviviali di Giovanni Pascoli.

Introduzione all'opera poetica di Pascoli e al suo ruolo nella letteratura italiana a cavallo fra Ottocento e Novecento; lettura e analisi del testo in programma, con particolare attenzione ai rapporti con le fonti antiche, col mito e con la cultura europea del tempo.

 

1. Institutions and history of Italian literature (from 13th Century to the Renaissance).

2. Giovanni Pascoli's Poemi conviviali: myth and classical sources

Testi consigliati e bibliografia

Oggetto:

1.

  • R. Luperini, P. Cataldi, et al.., Il nuovo La scrittura e l'interpretazione. Storia della letteratura italiana nel quadro della civiltà europea, vol. I, Dalle origini al Medioevo (dalle origini al 1380), e vol. II, Umanesimo e Rinascimento(dal 1380 al 1545), Palermo, Palumbo, 2011.
  • R. Morabito, Dimensioni della letteratura italiana, Roma, Carocci, 2004.

2. 

  • G. Pascoli, Poemi conviviali, in Id., Poesie di Giovanni Pascoli, vol. IV, Poemi conviviali, Poemi italici, Le canzoni di Re Enzio, Poemi del Risorgimento, Inni per il cinquantenario dell'Italia liberata, a cura di Giov. Barberi Squarotti, Torino, UTET («Classici italiani»), 2009.
  • In alternativa: G. Pascoli, Poemi conviviali, a cura di M. Belponer, Milano, Rizzoli (BUR), 2010.

 

Per la preparazione generale sull'autore sono consigliati:

  • M. Castoldi, Pascoli, Bologna, Il Mulino, 2011.
  • G. Nava, La struttura dei «Poemi conviviali», in Aa. Vv., I «Poemi conviviali» di Giovanni Pascoli, a cura di M. Pazzaglia, Scandicci, La Nuova Italia, 1997, pp. 233-48.
  • Giov. Barberi Squarotti, L'aedo degli schiavi: Esiodo e Pascoli, in Id., Favole antiche: modelli, imitazioni, riscrittura, Alessandria, Edizioni dell'Orso, 2000, pp. 87-100.
  • Giov. Barberi Squarotti, Aspetti del classicismo pascoliano, in «Critica letteraria» XXXIV (2006), 131, pp. 259-277.

Altri testi utilizzati a lezione saranno eventualmente forniti dal docente nel materiale didattico.

Gli studenti non frequentanti sono tenuti a integrare la preparazione studiando il manuale di Castoldi su Pascoli più due a scelta fra i saggi di Nava e del docente sopra indicati.

 

1.

  • R. Luperini, P. Cataldi, et al.., Il nuovo La scrittura e l'interpretazione. Storia della letteratura italiana nel quadro della civiltà europea, vol. I, Dalle origini al Medioevo (dalle origini al 1380), e vol. II, Umanesimo e Rinascimento(dal 1380 al 1545), Palermo, Palumbo, 2011.
  • R. Morabito, Dimensioni della letteratura italiana, Roma, Carocci, 2004.

2. 

  • G. Pascoli, Poemi conviviali, in Id., Poesie di Giovanni Pascoli, vol. IV, Poemi convivialiPoemi italici, Le canzoni di Re EnzioPoemi del RisorgimentoInni per il cinquantenario dell'Italia liberata, a cura di Giov. Barberi Squarotti, Torino, UTET («Classici italiani»), 2009.
  • In alternativa: G. Pascoli, Poemi conviviali, a cura di M. Belponer, Milano, Rizzoli (BUR), 2010.

 

About Pascoli in general are suggested:

  • M. Castoldi, Pascoli, Bologna, Il Mulino, 2011.
  • G. Nava, La struttura dei «Poemi conviviali», in Aa. Vv., I «Poemi conviviali» di Giovanni Pascoli, a cura di M. Pazzaglia, Scandicci, La Nuova Italia, 1997, pp. 233-48.
  • Giov. Barberi Squarotti, L'aedo degli schiavi: Esiodo e Pascoli, in Id., Favole antiche: modelli, imitazioni, riscrittura, Alessandria, Edizioni dell'Orso, 2000, pp. 87-100.
  • Giov. Barberi Squarotti, Aspetti del classicismo pascoliano, in «Critica letteraria» XXXIV (2006), 131, pp. 259-277.

Other texts used during the lessons will be provided by the teacher.

Not attending students must study entirely M. Castoldi, Pascoli, Bologna, Il Mulino, 2011 and two papers at their choice among Nava's and Barberi Squarotti's ones indicated above.

 



Oggetto:

Orario lezioni

GiorniOreAula
Lunedì8:00 - 10:00Aula 33 Palazzo Nuovo - Piano primo
Martedì8:00 - 10:00Aula 33 Palazzo Nuovo - Piano primo
Mercoledì8:00 - 10:00Aula 33 Palazzo Nuovo - Piano primo

Lezioni: dal 12/02/2018 al 06/06/2018

Oggetto:

Note

L'insegnamento è destinato agli studenti del Corso di studio triennale in Lingue e culture dell’Asia e dell’Africa ed è aperto a tutti gli studenti che intendano conseguire 12 CFU in Letteratura italiana.

Gli studenti del Corso di studio triennale in Lingue e culture dell’Asia e dell’Africa che devono acquisire 9 CFU sono invitati a prendere contatto con il docente.

La frequenza è caldamente raccomandata.

Gli studenti non frequentanti sono tenuti a integrare la preparazione studiando il manuale di Castoldi su Pascoli più due a scelta fra i saggi di Nava e del docente sopra indicati.

The course is directed to the students of the corso di studio in Lingue e culture dell’Asia e dell’Africa and it is open to students in all others corsi di studio.

Attendance is highly recommended.

Gli studenti non frequentanti sono tenuti a integrare la preparazione studiando il manuale di Castoldi su Pascoli più due a scelta fra i saggi di Nava e del docente sopra indicati.

 

The course is directed to the students of the corso di studio in Lingue e culture dell’Asia e dell’Africa and it is open to students in all others corsi di studio.

Attendance is highly recommended.

Not attending students must study entirely M. Castoldi, Pascoli, Bologna, Il Mulino, 2011 and two papers at their choice among Nava's and Barberi Squarotti's ones indicated above.

Oggetto:
Ultimo aggiornamento: 12/09/2017 14:51

Non cliccare qui!