Vai al contenuto pricipale

I 12 CFU A SCELTA LIBERA

Pubblicato: Mercoledì 8 giugno 2016
I cfu a scelta libera da acquisire obbligatoriamente sono solo 12; gli altri 12 sono facoltativi (per chi non si accontenta di 180 cfu).

Per i 12 cfu a scelta libera le principali possibilità sono le seguenti:
  • 1 esame da 12 cfu,
  • 2 esami da 6 cfu,
  • 1 esame da 6 cfu + un laboratorio oppure attività senza voto da 6 cfu,
  • 1 esame da 9 cfu + un laboratorio oppure attività senza voto da 3 cfu.
Oltre ai diversi laboratori, come attività senza voto nel piano carriera si possono trovare:
Alcune di queste "etichette", soprattutto se da 3 cfu, si possono trovare nella regola 13 cercando nell'offerta formativa di diversi corsi di laurea, fra i quali segnaliamo quello di Comunicazione interculturale.

Per chi ha bisogno di consigli, le seguenti scelte sono particolarmente raccomandabili:
  1. scegliere di studiare una terza lingua (12 cfu in Asia e Africa o 9 cfu presso il Dipartimento di Lingue);
  2. scegliere di approfondire l'area culturale della seconda lingua (specie se è asiatica o africana), inserendo un secondo esame di letteratura della lingua B oppure uno o più esami di storia, di religioni e filosofia, di filologia o di linguistica collegati alla lingua B
  3. acquisire crediti utili in vista dell'insegnamento: didattica, pedagogia, ulteriori crediti di una lingua o letteratura europea.
I 12 cfu di esami o attività a scelta libera sono previsti per il terzo anno, ma si  possono anticipare al secondo. Nel piano carriera, si possono scegliere tra gli esami del corso di laurea in Lingue e Culture dell'Asia e dell'Africa (regola 12) e/o tra tutti gli insegnamenti o altre attività (laboratori, tirocini, ulteriori conoscenze....) offerti nell'Ateneo (regola 13).

Oltre a un un minimo obbligatorio di 12 cfu a scelta, è possibile inserirne altri 12 facoltativi, per un massimo di 24 cfu, arrivando così ad acquisire, al termine del percorso di studi, fino a un massimo di 192 cfu invece di 180.  I cfu che eccedono i 180 compariranno nel curriculum, ma non concorreranno a determinare la media dei voti. Si consiglia caldamente gli studenti di non inserire cfu eccedenti i 180 (quindi di non inserire più di 12 cfu nelle regole 12 e 13), se non si è certi di terminare la propria carriera nel corso dei tre anni. 

Per quanto riguarda la possibilità di acquisire i 12 cfu a scelta libera attingendo agli insegnamenti e ai laboratori presenti nell'offerta formativa dell'intero Ateneo (regola 13),  si fa presente che le principali limitazioni provengono da:
  • buon senso (per esempio, non ha senso inserire un corso di lingua di seconda o di terza annualità senza aver fatto la prima, come pure inserire esami per i quali non si hanno adeguate competenze di base);
  • ragioni tecniche, dovute all'assenza di alcuni corsi nella regola del piano carriera dove si scelgono i cfu liberi; per questo occorre sempre sincerarsi preventivamente della possibilità effettiva di inserire nel piano carriera gli insegnamenti e i laboratori che si decide di scegliere;
  • infine, alcuni laboratori sono a numero chiuso e sono riservati a coloro che hanno intrapreso percorsi specifici; occorre quindi prendere preventivamente contatto col docente.
Il modulo per il riconoscimento di attività senza voto è allegato qui sotto.

Per gli studenti di cinese e per tutti quelli che intendono trascorrere un lungo periodo di studi all'estero:

Gli studenti di cinese che intendono frequentare il corso di Lingua cinese presso la East China Normal University di Shanghai potranno avere il riconoscimento di 12 cfu:  6 come Esperienze formativa all'estero (TAF F - Altre attività) e 6 per un'altra attività senza voto (TAF D - A scelta). Gli studenti del secondo anno che intendono avvalersi di questa possibilità abbiano cura di inserire 6 cfu di attività senza voto (Altre attività / Ulteriori conoscenze utili / Tiricinio… ) nella regola 12 oppure nella regola 13 (quelle dei cfu a scelta), tenendo presente che se avranno acquisito tutti e 12 i cfu a scelta già nel secondo anno non avranno più la possibilità di avere il riconoscimento di 6 dei 12 cfu acquisiti in Cina, se non come sovrannumerari (cioè eccedenti i 180), perciò con nessun beneficio per la durata del loro percorso di studi. Le attività senza voto, infatti, trovandosi solo in TAF D e in TAF F, non possono sostituire gli esami "affini"  del terzo anno (che sono in TAF C).

Lo stesso consiglio vale anche per tutti gli studenti che intendono trascorrere lunghi periodi di studio all'estero per i quali sia prevista l'acquisizione di 12 cfu senza voto.

Ultimo aggiornamento: 23/01/2019 12:10
Non cliccare qui!